BARBERA d’ASTI SUPERIORE D.O.C.

È vinificato solo in annate importanti, attraverso una selezione dei migliori grappoli, in due passaggi vendemmiali, nei vigneti meglio esposti. Vino di ampia struttura, dotato di densi- tà tannica e frutto nettamente superiore alla media. Di colore rubino, tendente al violaceo è ricco di profumi avvolgenti e vellutati, con sentori di ciliege marasche e vaniglia.

TIPOLOGIA. Rosso con affinamento in barrique.

VITIGNO. 100% Barbera.

DESCRIZIONE GENERALE. Fin da piccolo, quando andavo in paese, mi sentivo chiamare “Cavalé”, un’espressione dialettale, che indicava il mio cognome, pronunciato in piemontese. Ricordo che mi infasti- diva moltissimo, mi sembrava che lo dicessero per schernirmi, per prendermi in giro; ora che sono passati alcuni anni, provo una certa soddisfazione nel sentire ripetere quel nome in dialetto: evoca in me ricordi lontani, con i sapori dell’infanzia, difficilissimi da tradurre in pensieri scritti, ma indelebili nell’animo. Una lunga serie di annate negative mi ha insegnato a valorizzare al meglio ciò che ci viene offerto dalla natura; è per questo che insieme a mio fratello abbiamo deciso di realizzare un vino commemorativo, da vinificare solo nelle annate definite a cinque stelle: un vino a cui affidare il nome della nostra famiglia, così come viene pronunciato nella nostra zona. Ci sembra giusto che il nome “Cavalé” sia legato al più tradizionale dei vitigni da noi coltivati, la Barbera, nella sua espressione massima: il vino che mio nonno produceva solo per le grandi occasioni, quali la festa patronale di San Lorenzo, durante la quale, molti anni fa, finalmente si man- giava la carne e per la festa del Santo Natale, quando ci si ritrovava con tutti i parenti. Cavalé racchiude tutta l’esperienza tramandata negli anni da padre in figlio. L’attenta selezione delle uve porta ad avere un vino di ampia struttura, con una densità tannica e fruttata decisamente superiore alla media: è caldo e morbido al palato, vellutato nei profumi, dove si riscontra il sentore della vaniglia e delle ciliege, dal colore rosso rubino, ricco di sfumature tendenti al granato: insomma un vino per le grandi occasioni!

NOTE ORGANOLETTICHE. Vino di ampia struttura, dotato di densità tannica e frutto nettamente superiore alla media. Di colore rubino, tendente al violaceo è ricco di profumi avvolgenti e vellutati, con sentori di ciliege marasche e vaniglia.

VINIFICAZIONE E AFFINAMENTO. Diraspatura e pigiatura soffice delle uve con basso tenore di ani- dride solforosa. Fermentazione a contatto con le bucce per 14/16 giorni ad una temperatura di 28-30° C con folature giornaliere. Fermentazione malolattica in vasche di acciaio inox. Il 70% della massa matura in barriques nuove di rovere francese da 225 litri, per almeno 18 mesi, mentre il restante 30% matura in barriques di secondo e terzo passaggio. Dopo l’affinamento in legno il vino riposa in bottiglia per almeno 4 mesi prima dell’immissione sul mercato.

ABBINAMENTO GASTRONOMICO. Il Barbera si sposa con una cucina ricca di sapori antichi, sostanzio- sa come dettava la tradizione piemontese, si accompagna con il riso, la pasta e ogni tipo di carne, splendido poi con gli agnolotti che possono essere con vari ripieni a seconda dell’usanza e della stagione; naturalmen- te si esalta sulla carne, che può essere cucinata alla griglia oppure arrosto o stufata.