CORTESE ALTO MONFERRATO D.O.C.

Il Cortese dell’Alto Monferrato è uno dei più importanti vini bianchi secchi piemontesi. Anche se non gode della notorietà dei rossi e dei moscati, vanto di questa regione, è tuttavia un ottimo vino da pasto. Viene prodotto nell’Alto Monferrato, nella regione chiusa tra il Bormida e lo Scrivia con alle spalle l’Appennino Ligure. Il Cortese, tra i vitigni a frutto bianco più tipici del Piemonte, è ritenuto originario di queste colline e già era noto nel Settecento. Inoltre, la resistenza alle malattie e alle intemperie fanno di tale varietà un vitigno molto utilizzato, soprattutto nell’Oltrepò occidentale.

TIPOLOGIA. Bianco giovane.

VITIGNO. 100% Cortese.

DESCRIZIONE GENERALE. Vitigno dalla grande vigoria vegetativa, sparso sulle colline dell’Alto Monferrato ed in parte della provincia di Alessandria, ove da origine al Gavi. Vino che si esprime come frontiera tra la Liguria, dove ha preso il carattere nervoso ma delicato e il Piemonte, dove ha preso la tempra e la grande struttura.

NOTE ORGANOLETTICHE. Si presenta di colore paglierino con riflessi verdognoli, dal profumo intenso e persistente, dato da una lunga e lenta fermentazione a temperatura controllata. Al palato piacevolmente armonico, fresco e suadente sulla gradevole mandorla, con sentori di note fruttate e citrine, elegante, di carattere vivo quasi allegro. Ha buon corpo ed è di facile beva, nei primi mesi di vita esprime profumi fruttati, di straordinaria ampiezza e intensità, ma anche dopo un anno conferma profumi secondari e terziari stimolanti ed intriganti.

ABBINAMENTO GASTRONOMICO. Il Cortese dell’Alto Monferrato è un vino secco che bene si abbina ad antipasti magri e di pesce, minestre in brodo, paste asciutte e risotti marinari o con salse di pomodoro, pesci di acqua dolce bolliti; va servito entro l’anno successivo alla vendemmia.